lunedì 30 aprile 2012

Yes & No (4)



Cari Lettori
il mese di Aprile è giunto a termine ed è tempo di un'altra puntata di Yes & Nola rubrica mensile del blog nella quale facendo un bilancio delle mie letture promuoverò il miglior e il peggiore libro del mese. Semplice no?
Partiamo subito allora...

A Marzo ho letto ben cinque libri tra cui un saggio, e anche questo mese sono stata fortunata perchè in totale per nessuna lettura mi è venuta la voglia di scaraventare il libro fuori dalla finestra!

In modo piuttosto combattuto assegno quindi il titolo di libro Yes a La luna color zafferano di Nicole C Vosseler. Una lettura che mi ha letteralmente rapito e trasportato tra le sabbie roventi del deserto d'Arabia!
Se volete QUI la mia recensione.

Per quanto riguarda il libro No e il libro Ni, questo mese non ho davvero nessun candidato!!

Per Aprile questo è tutto!
E voi? Quali sono state le vostre letture Yes & No del mese?

A presto!





domenica 29 aprile 2012

On my wishlist (19)



Cari Lettori,
è tempo di una nuova puntata di On my Wishlist!
Ecco i titoli che aggiungo:


Dopo aver letto e apprezzato l'ultimo romanzo dell'autrice, non posso lasciarmi sfuggire il suo primo libro pubblicato in Italia:


Il cielo sopra Darjeeling
Nicole C. Vosseler
Tea




Cornovaglia, 1876. Dopo la morte del padre, la giovanissima Helena Lawrence rimane sola ad affrontare la vita. Di origini modeste, le mancano le risorse economiche per mantenere se stessa e il fratello più piccolo. Così, quando il misterioso lan Neville, che appare dal nulla, le propone una via d'uscita, Helena non può che accettare: Neville si occuperà di lei e del fratello, se lei sarà disposta a sposarlo e a seguirlo nella sua piantagione di té a Darjeeling, nell'India orientale. Il fascino esotico della colonia, con i suoi profumi e i suoi colori e così ricca di magia e mistero, attraggono Helena sin dal primo istante. E a poco a poco la giovane comincia a credere di poter essere felice con Neville. Ma quell'uomo enigmatico nasconde qualcosa, forse un pericoloso segreto, un segreto che potrebbe distruggere tutto..


Il secondo e ultimo libro che aggiungo per questa puntata è: 


Le tredici
Susie Moloney
Giunti




Haven Woods è una specie di paradiso fuori città, un luogo ideale dove abitare e crescere una famiglia. Un posto tranquillo con le sue ville lussuose, i giardini curatissimi, i roseti in fiore e le strade pulite, senza neanche una foglia secca. Qui i cani non abbaiano, ma in compenso gironzolano indisturbati tanti, troppi gatti. Il tasso di criminalità è praticamente inesistente. Almeno in apparenza. Sì, perché a Haven Woods vivono tredici signore elegantissime con tailleur firmati e fili di perle al collo. La morte di una di loro risveglia non solo antiche paure ma anche qualcosa di misterioso e innominabile. E quando Paula Wittmore, che ha abbandonato il villaggio molti anni prima, ritorna per prendersi cura della madre improvvisamente ammalata, non sospetta di essere l'ultima possibilità per le dodici amiche di riportare il circolo al numero magico: tredici. E nemmeno può immaginare a quale destino sta andando incontro: sua figlia, giovane e innocente, potrebbe essere in serio pericolo.


Cosa ne pensate delle mie aggiunte? Avete letto qualche titolo?





giovedì 26 aprile 2012

Eutherphe XXO (18)



Cari Lettori,
eccoci giunti alla 18esima puntata di Eutherphe xxo, la rubrica del blog che vi propone la mia"colonna sonora" per la lettura!
Oggi vi propongo un brano da abbinare alla mia ultima lettura: La luna color zafferano di Nicole C. Vosseler (Corbaccio). Sebbene, come avrete capito dal titolo, sia un tango questa musica mi fa venire in mente la struggente passione che i due protagonisti provano. Il brano è Tango to Evora di Loreena McKennitt.




mercoledì 25 aprile 2012

Recensione - La luna color zafferano

Cari Lettori
ecco la recensione del giorno!


LA LUNA COLOR ZAFFERANO
NICOLE C. VOSSELER
CORBACCIO
485 PAGINE
17.60 €
RILEGATO


Trama
(dalla copertina)


Il sogno di Maya è di diventare una donna audace, coraggiosa, libera. Libera di viaggiare nel lontano Oriente di cui sin da bambina ha sentito raccontare dal padre, professore di storia a Oxford. Durante l'infanzia e l'adolescenza le lettere che il celebre esploratore Richard Francis Burton, il suo idolo incontrastato, le ha inviato da Bombay, dalle spiagge di Goa e dalle montagne azzurre di Nilgiri, da Hyderabad e da Alessandria l'hanno nutrita dell'atmosfera e degli aromi di quei luoghi magici. Ma nell'Inghilterra di fine Ottocento una donna non solo non può sperare di studiare, ma nemmeno di andare alla scoperta di posti così lontani. A meno che non sposi un ufficiale in partenza proprio per l'Arabia... Tuttavia, la vita in Oriente non è come l'aveva sognata. E mai, soprattutto, Maya si sarebbe immaginata che sarebbe stata rapita dai predoni del deserto per ordine del sultano locale. Un'avventura da incubo, in cui però conosce Rashad, il capo dei predoni, un uomo temibile e affascinante che segnerà il suo destino per sempre.


Commento Personale


Ok, ho capito che i romanzi di ambientazione orientale hanno molto fascino tutto particolare su di me! 
Fin da quando ho comprato questo libro mi sono sentita irrimediabilmente attratta dalla storia e dall'ambientazione; da quando poi ho cominciato a leggerlo non ho potuto fare a meno di ritrovarmi completamente rapita dalla trama e dai personaggi! 
Ho scoperto una nuova talentuosa scrittrice che annovero con piacere tra le mie preferite! E di cui spero arriverà altro in Italia e di cui sto cercando di recuperare il primo romanzo!


Coinvolgimento


Inizialmente ammetto di essere rimasta disorientata dal ritmo narrativo. Non so perchè, ma avevo in mente che dopo un paio di pagine spese per ambientare il lettore, sarebbe partita un'avventura mozzafiato tra le dune del deserto e i cammelli! Mai previsione si rivelò più disattesa però!
 Il ritmo non è certo frenetico, anzi, quasi come se fosse pervaso dalla calma e dal noto fatalismo orientale che tanto ricorre tra le pagine del romanzo, ogni vicenda si prende il tempo giusto per entrare nella mente del lettore e sedimentarsi. Forse all'inizio non sembrerà avere rilevanza nella storia, o sembreranno essere particolari di poco conto, ma man mano che le pagine scorreranno, andranno a costruire le personalità dei personaggi trasformandoli da sconosciuti in conoscenti di vecchia data.
Perciò dovrete mettervi comodi e leggere della protagonista fin dalla tenera età, accompagnandola in varie fasi della vita, prima di giungere a circa metà del romanzo, nella tanta sospirata avventura tra le dune del deserto e i cammelli!
In ogni caso, nessuna parte del romanzo è noiosa o prolissa. Non ci sono banalità e molte volte sono rimasta spiazzata dalla piega che l'autrice ha deciso di far prendere alla vicenda. Tutti gli eventi narrati concorrono a creare una vicenda che coinvolgerà inevitabilmente chi legge lasciandogli un senso di vuoto quando il romanzo sarà terminato. 5/5


Stile


Lo stile dell'autrice rientra a pieno titolo tra i miei preferiti. E' descrittivo quanto basta (a mio parere) e dinamico e incisivo nei punti giusti. Per certi versi mi ha ricordato lo stile di Jane Johnson il quale sopratutto nelle descrizioni diventa a tratti davvero poetico. Qui le cose non sono da meno- credetemi- le descrizioni del deserto arabo di notte sotto la luna color zafferano incorniciata da una miriade di stelle luminose sono qualcosa di davvero straordinario! 5/5


Personaggi


Io mi sono completamente innamorata dei personaggi di questo romanzo! Innanzitutto non sono i classici buoni o cattivi ma ognuno di essi ha luci e ombre, proprio come noi siamo nella vita di tutti i giorni. E poi vogliamo parlare della dinamica dei personaggi? Del modo in cui la Vosseler ha mescolato realtà e finzione per creare qualcosa di davvero unico, qualcosa- che come ha riconosciuto lei stessa nella nota finale- " vive di vita propria"?
Maya la protagonista è una donna forte, indipendente e coraggiosa che sogna l'avventura e la conoscenza di posti lontani ma che è intrappolata dalle rigide convezioni dell'Inghilterra vittoriana di metà ottocento, che imponevano alla donna di attenersi ai suoi doveri principali, tra cui non era certa richiesta l'istruzione e l'intelligenza. Richard Burton (personaggio storico) sarà il primo uomo che entrarà nella vita di Maya, rappresentando per lei il desiderio e il fascino dell'oriente, del proibito e dell'esotico. Sarà lui che imprimerà la piega decisiva alla vita della giovane donna spingendola verso il suo destino. Ralph Garrett sarà invece, l'uomo che farà di Maya una donna più forte, libera ed emancipata. E infine Rashad, l'uomo del deserto, il guerriero dedito all'onore e al proprio popolo, che regalerà alla protagonista l'amore e l'avventura che ha sempre sognato.
I personaggi sono dunque uno solo dei tanti pregi di questo romanzo. Sembrano uscire dal loro mondo di carta e inchiostro e rapire chi legge con le loro azioni. Non si può non etrare in sintonia con Maya, non si può non essere travolti dalle sue stesse emozioni! Allo stesso modo non si può provare empatia per ciascuno degli uomini sopracitati, che anche nella loro negatività porteranno comunque qualcosa di positivo, trovando infine un loro riscatto.


Ok, la smetto qui altrimenti questa recensione diventa infinita e comincio a spoilerare! 5/5


Vicenda


La vicenda non è da meno rispetto agli altri punti del romanzo. Come detto sono rimasta spiazzata dalla piega che l'autrice ha deciso di imprimere alla vicenda. Mai e dico mai, risulta banale o stereotipata. Nicole Vosseler è riuscita a creare qualcosa di veramente unico e magico, capace di entrare nel cuore di chi legge e di avvolgerlo totalmente. 
Anche la ricostruzione storica, che a tratti emerge tra le righe, è molto curata e frutto di numerose e complicate ricerche che però conferiscono spessore al romanzo, inquadrandolo perfettamente nell'epoca cui è ambientato.
Gli intrecci risultano dinamici e ben costruiti e delineano una storia ricca e affascinante a cui è  impossibile rimanere indifferenti 5/5


(Cover: Mi piace, la trovo attinente al romanzo e comunque carina. Migliore, secondo il mio punto di vista, di quella tedesca originale. Anche l'edizione del romanzo l'ho trovata curata in tutti i dettagli 4/5 )




Consigliato? Assolutamente sì, sopratutto a un pubblico femminile, che sono sicura ne rimarrà colpito. Ottimo se cercate un romanzo originale e ben scritto con una protagonista con cui entrare subito in sintonia e una galleria di personaggi formidabile. Ottimo anche per chi cerca una storia dalle tinte esotiche e orientali.


Giudizio: 5/5 (Preferiti)


venerdì 20 aprile 2012

Blog Tour San Giorgio di Mantova

Cari Lettori,
il blog è felice di ospitare oggi la nuova tappa del blog tour del San Giorgio di Mantova Festival 2012!







Il San Giorgio di Mantova Fantasy sta per arrivare!

 Il 9 e il 10 giugno San Giorgio di Mantova accoglierà il popolo fantasy italiano con tantissimi eventi per adulti ebambini dedicati alla letteratura, all’illustrazione e alla televisione.



Assisterete alle performance degli illustratori e dei fumettisti, conosceretegli autori e i giornalisti letterari, ascolterete le voci dei doppiatori televisivie potrete immergervi per due giorni nella magica atmosfera del bellissimo Centro Culturale di San Giorgio di Mantova che ospiterà le Case Editrici e i creatori di oggettistica, oltre a decine di autori e illustratori provenienti da tutta Italia.

 Nell’attesa, lo staff della manifestazione è lieto di invitarvi a partecipare al contest

 San Giorgio di Mantova Fantasy…



…alla ricerca dello slogan perfetto!

Ecco qui le semplici regole di partecipazione:

· inventate uno slogan di massimo 15 parole per il San Giorgio di Mantova Fantasy 2012

· postate la nostra locandina sul vostro sito, pagina facebook, blog (potete scaricarla QUIhttp://uptiki.altervista.org/viewer.php?file=1ej3fj1i6xnws86cpf1.jpg)

· inviate lo slogan, il link in cui avetepostato la locandina e il vostro nome o nickname a sangiorgiodimantovafantasy@gmail.com, indicando come oggetto del messaggio:“Contest 2012”.

Avete tempo fino alla mezzanotte di venerdì primo giugno 2012.

Ogni settimana, gli slogan più belli saranno pubblicati sulla fanpage ufficiale della manifestazione.
Il vincitore assoluto sarà proclamato il 6 giugno 2012

In premio la San Giorgio di Mantova Fantasy Surprise Bag, ricca di pubblicazioni e gadget really Fantasy! Lo slogan vincitore sarà inoltre pubblicato sulsito ufficiale della manifestazione.

 9 e 10 giugno 2012
San Giorgio di Mantova
Stay tuned!



mercoledì 18 aprile 2012

Anteprime!

Cari Lettori,
oggi vi presento due anteprime libresche davvero interessanti.


Partiamo subito con la prima. Tratto da una delle serie televisive di maggior successo negli anni '60, arriva in concomitanza con l'uscita del film diretto da Tim Burton nelle sale italiane, la versione libresca di Dark Shadows.


Dark Shadows: la maledizione di Angelique
Lara Parker
Tre60
448 pagine
9.90 €

In libreria dal 3 Maggio





Isola della Martinica, XVIII secolo. Uno sguardo, e il destino di Barnabas Collins è segnato. Per sempre. Il giovane ufficiale, infatti, s’innamora all’istante di Angelique Bouchard, una ragazza sensuale ed enigmatica dagli occhi profondi come il mare. E anche lei ben presto si lascia ammaliare da quel raffinato rampollo di una ricca famiglia del Maine. Così, quando poche settimane dopo il loro incontro lui le propone di sposarlo, lei accetta con entusiasmo. Prima di coronare il suo sogno d’amore, però, Angelique deve attendere un anno, il tempo necessario a Barnabas per intraprendere un lungo viaggio verso casa e ottenere la benedizione del padre. Ed è quindi soltanto al suo ritorno che Angelique fa una scoperta devastante: Barnabas ha smesso di amarla e ha già chiesto la mano di un’altra donna. Umiliata per l’affronto subito e accecata dalla gelosia, la ragazza gli giura allora una terribile vendetta: perché lei è un’adepta dello Spirito Oscuro, una strega esperta nell’arte della magia nera e in grado di condannare un uomo per l’eternità, trasformandolo in un vampiro…
Diventata famosa per aver interpretato il personaggio di Angelique nella serie televisiva originale, con questo romanzo Lara Parker ci introduce nel fantastico mondo di Dark Shadows, il fenomeno di culto che ha ispirato l’omonimo film di Tim Burton.

L’autrice

Lara Parker, nome d’arte di Lamar Rickey Hawkins, è cresciuta a Memphis, nel Tennessee. Dopo essersi laureata in Filosofia, ha conseguito una specializzazione in Drammaturgia e si è trasferita a New York, dove alla fine degli anni ’60 è stata scelta per recitare nel ruolo di Angelique in Dark Shadows, una serie televisiva di enorme successo negli Stati Uniti. Alla metà degli anni ’90 ha deciso di abbandonare le scene per dedicarsi interamente alla scrittura di romanzi, sceneggiature e racconti. Attualmente vive a Topanga Canyon, in California.

La seconda anteprima che vi propongo invece arriva direttamente dagli Usa e mescola la mitologia al fantasy...

Il dono delle furie
Elizabeth Miles
Nord
378 pagine
16.50€

In libreria dal 3 Maggio


Tre ragazze bellissime, tre ragazze dal sorriso indecifrabile e dallo sguardo ipnotico cui è impossibile resistere: in un piccolo paese come Ascension, non sorprende che la notizia del loro arrivo sia sulla bocca di tutti. Soprattutto per il mistero che le circonda: nessuno le ha mai viste prima, nessuno sa dove vivano. E nessuno immagina che quelle tre splendide fanciulle, invece, conoscono i segreti di ogni abitante della città. Come il vero volto di Chase Singer, l’astro nascente della squadra di football: dietro la maschera da bravo ragazzo, infatti, si nasconde una persona che, per raggiungere il successo, non ha esitato a calpestare i sentimenti della ragazza che amava, distruggendole l’esistenza. Come la relazione che, da qualche tempo, Emily ha col fidanzato della sua migliore amica, una relazione che nessuno avrebbe mai dovuto scoprire. Ecco perché Chase riceve in regalo un’orchidea rossa ed Emily ne trova una identica sul sedile dell’auto.
È un avvertimento. È il dono che segna il destino di chi deve pagare per le proprie colpe. È il dono delle Furie…

L'autrice

Elizabeth Miles è cresciuta a Chappaqua, una cittadina nello Stato di New York. Si è laureata nel 2004 alla Boston University e ora lavora come giornalista per il settimanale Portland Phoenix. Oltre alla scrittura, la sua grande passione è il teatro: per anni ha fatto parte del consiglio di amministrazione del Portland Players, il teatro della sua città, che per lei è come una seconda casa. Il suo sito internet è www.elizabethmilesbooks.com.

Dicono del libro

«Un debutto straordinario.»
Kirkus Reviews

«Il dono delle furie nasconde una sorpresa in ogni pagina.
Mi ha tenuto sveglia tutta la notte.»
Nancy Holder, autrice di Wicked e Crusade

«Un romanzo magnifico.
Il dono delle furie mi ha conquistato.»
Lauren Kate, autrice di Fallen

«Un romanzo che vi stregherà...
e il finale vi lascerà senza fiato!»
Daisy Chain Book Reviews

«Da quando sono arrivate le Furie,
nessuno è più al sicuro…»
Wondrous Reads




martedì 17 aprile 2012

Prossimamente in Libreria

Cari Lettori,
uscirà il 26 Aprile per la casa editrice Nord...


Orgoglio e Pregiudizio e Zombie
Finchè morte non vi unisca
Steve Hockensmith
Nord
15.00 €
320 pagine





Finalmente sposi, Elizabeth Bennett e Fitzwilliam Darcy si trasferiscono nella deliziosa tenuta di Pemberly, poco distante dalla villa in cui vivono Charles Bingley e la moglie Jane. In questo modo, Elizabeth può aiutare la sorella nella cura delle sue adorabili bambine e dedicarsi all’eliminazione degli orridi zombie che cercano di avvicinarsi a loro. Tuttavia quel tranquillo nido d’amore diventa ben presto il palcoscenico di una  tragedia: un’immonda creatura morde Darcy al collo, condannandolo a diventare un morto vivente. Disperata, Elizabeth sa che nessuna cura al mondo può salvare l’adorato marito: l’unico modo per permettergli di riposare in pace è tagliargli la testa e, giusto per non correre rischi, bruciare il suo corpo nel camino. E lei sta quasi per compiere quell’estremo, straziante gesto d’amore, allorché le giunge voce che uno scienziato di Londra è riuscito a mettere a punto un vaccino per l’orrido morbo che sta devastando il Paese. Così, aggrappata a una flebile speranza, Elizabeth si mette immediatamente in viaggio, pronta ad affrontare orde infernali di cadaveri ambulanti pur di riportare Darcy alla vita. O almeno a qualcosa che le somigli…

Sull’onda del successo di Orgoglio e pregiudizio e zombie – versione fedelmente zombificata del celeberrimo capolavoro di Jane Austen –, Steve Hockensmith continua le avventure della coppia letteraria più amata di sempre, facendoci gustare le atmosfere e le emozioni dei romanzi della grande scrittrice inglese. Fino all’ultimo morso.


L'autore:


Steve Hockensmith è nato a Louisville, in Kentucky, il 17 agosto 1968. Prima di dedicarsi interamente alla narrativa, ha lavorato a lungo come giornalista di spettacolo per diverse riviste americane, tra cui The Chicago Tribune e The Hollywood Reporter. Attualmente vive in California con la moglie e i due figli.


Dicono del libro:



«La bravura dell’autore sta nel consegnarci un libro tutto di montaggio ma non improbabile […] lasciando intatta la voglia, a lettura terminata, di riprendere in mano l’originale. E non è poco.»
D di Repubblica

«Il successo del remake in “salsa zombie” dei romanzi di Jane Austen è inarrestabile: una lettura imperdibile per i fan e un acquisto obbligato per le librerie che dovranno accontentarli!»
Booklist Online



Voi cosa ne pensate? Avete letto il precedente romanzo dell'autore?





lunedì 16 aprile 2012

Recensione - L'allieva

Cari Lettori,
ecco la recensione del giorno!


L'ALLIEVA
ALESSIA GAZZOLA
TEA
374 PAGINE
12.00 €
BROSSURA




Trama:
(dalla copertina)


Alice Allevi è una giovane specializzanda in medicina legale. Ha ancora tanto da imparare e sa di essere un po' distratta, spesso sbadata. Ma di una cosa è sicura: ama il suo lavoro. Anche se l'istituto in cui lo svolge è un vero e proprio santuario delle umiliazioni. E anche se i suoi superiori non la ritengono tagliata per quel mestiere. Alice resiste a tutto, incoraggiata dall'affetto delle amiche, dalla carica vitale della sua coinquilina giapponese, Yukino, e dal rapporto di stima, spesso non ricambiata, che la lega a Claudio, suo collega e superiore (e forse qualcosa in più). Fino all'omicidio. Per un medico legale, un sopralluogo sulla scena del crimine è routine, un omicidio è parte del lavoro quotidiano. Ma non questa volta. Stavolta, quando Alice entra in quel lussuoso appartamento romano e vede il cadavere della ragazza disteso ai suoi piedi, la testa circondata da un'aureola di sangue, capisce che quello non sarà un caso come gli altri. Perché stavolta conosce la vittima.


Commento Personale


Ho letto questo romanzo tutto d'un fiato! Le trecento pagine non si avvertono per nulla e una volta cominciata la strampalata vicenda di Alice non si può fare a meno di voler sapere come finisca. Tra una risata e l'altra, tra un imprevisto e il successivo, il mondo di Alice Allevi-giovane specializzanda- in medicina legale, diventa il nostro. L'autrice ha saputo creare un'intreccio divertente e originale, a metà strada tra il giallo e il chick lit ma estremamente piacevole e godibile, dove il buon umore e l'ottimismo la fanno da padroni. 
Un ottimo esordio narrativo che saprà conquistarvi.


Coinvolgimento


Buon ritmo narrativo intervallato da situazioni più serie e a sfondo misterioso alle quali si alternano situazioni a tratti davvero comiche e molto divertenti. 
Il libro non è annoverabile tra i thriller, i suspense o i gialli puri quindi non c'è una vera e propria tensione narrativa palpabile come in quei generi: la parte di mistero, legata a un omicidio, c'è ma in maniera relativa e piuttosto limitata. 
Divertentissime, per contro, le (dis)avventure della protagonista, che oltre a fare ridere di gusto, riesce anche a conquistarsi l'affetto delle lettrici, risvegliando la Bridget Jones che è in tutte noi! 4/5

Stile


L'autrice ha uno stile semplice, lineare e diretto. Perfetto per le vicende del romanzo, si lascia leggere senza problema alcuno, senza appesantire. 4/5


Personaggi


Vero fulcro del libro, la galleria di personaggi de L'allieva è davvero straordinaria! A cominciare dalla protagonista Alice Allevi, specializzanda in medicina legale a cui ne capiteranno cento e mille e che non potrà non entrare nel cuore di ogni lettrice che in lei troverà un po' dell'ingenua ragazza romantica- idealista- pasticciona- combina guai- in attesa del principe azzurro che è in tutte noi. 
E che dire delle contro parti maschili: il fascinoso e fuggente Arthur o il prevaricante e  professionale Claudio? 
Mi sono piaciuti tutti dal primo all'ultimo! 5/5


Vicenda


Come detto, non vi aspettate un thriller all'ultimo respiro, perchè ne rimarrete delusi. Prendetelo invece come un nuovo genere: una commedia romantica con un tocco di mistero.
La vicenda dunque si alterna tra gli accadimenti personali, sia lavorativi che sentimentali di Alice e il caso dell' omicidio di Giulia Valenti, giovane per bene dell'alta società che Alice conosceva. Tra mostre d'arte concettuale e sopralluoghi, non c'è davvero da annoiarsi e le risate che vi scapperanno saranno davvero genuine! 5/5


(Cover: Davvero bella, anche se all'inizio la trovava "vuota", mi sono dovuta ricredere in seguito! E' pertinente con il libro e ha un suo perchè. 
Nella versione economica Tea, la cover è stata lasciata identica all'originale della Longanesi. 5/5


Consigliato? SI, se cercate una lettura leggera e senza pretese ma che vi saprà conquistare. Se cercate un po' di tempo da passare in compagnia di un personaggio che vi farà ridere e commuovere e che vi insegnerà il valore dell'ottimismo anche in situazioni non idilliache.


Giudizio: 4.5/5



domenica 15 aprile 2012

On my wish list (18)



Cari Lettori,
eccoci ritrovati con un'altra puntata di On my Wish List, la mia lista dei desideri ovviamente libresca.
Altre due settimane sono passate ed ecco qui i libri che ho scoperto:


L'estate francese
Leslie Lokko
Mondadori
550 pagine 
20.00 €


Ai tre fratelli Keeler non manca davvero nulla: affascinanti e viziati, conducono un'esistenza privilegiata che si fonda sulla ricchezza e l'ottima posizione sociale dei genitori. La madre Diana, vero fulcro della famiglia, è un avvocato all'apice della carriera, il padre Harvey un affermato neurochirurgo, e Rafe, Aaron e Josh sembrano avere il futuro spianato. Ma è proprio nelle famiglie all'apparenza perfette che una linea sottile divide l'amore dall'odio, soprattutto quando si nascondono segreti scottanti. È per questo che la vita dei Keeler rischia di essere sconvolta dall'arrivo di tre giovani donne che Diana non ritiene all'altezza dei suoi figli. Il primogenito Rafe, medico di successo, incontra Maddy, un'aspirante attrice americana, che nasconde un animo fragile e travagliato. Aaron, bello e sfrontato, riesce a vincere la diffidenza e il risentimento di Julia, ambiziosa studentessa di umili origini conosciuta alla facoltà di legge. Josh, il più misterioso e problematico dei tre, architetto dalla vita nomade, si lascia conquistare dall'amore di Niela, una rifugiata somala dal passato oscuro.


Tutta la vita
Romana Petri
Longanesi
425 pagine
18.60 €


"Spaltero mi sta aspettando in Argentina, tra poco mi arriva un suo richiamo, e stavolta non me lo lascio scappare pure se all'idea di tanto cambiamento mi pare di morire. Stavolta so che a non cambiare ne va di tutta la mia vita. O trovo il coraggio, o se ne va in malora." Alcina è una donna coraggiosa e fiera che ha paura di una sola cosa: i sentimenti. Tanto che per non esserne sopraffatta si è dovuta costruire una corazza di orgogliosa solitudine. Nel '48 ha trentatré anni e una guerra partigiana alle spalle, e sembra che il suo destino sia ormai quello di vivere per sempre con lo sguardo rivolto al passato, in un continuo parlare coi propri morti e con un cane selvatico. Ma un giorno Alcina riceve una lettera che sull'onda travolgente del ricordo di un unico, lunghissimo bacio le dà la forza di lasciare il suo casolare in Umbria e di partire per l'Argentina. Ad aspettarla c'è Spaltero, un uomo più giovane di lei ma con un carattere forte e sicuro e sempre proiettato verso il futuro. Ma è sufficiente la fragile promessa contenuta nel ricordo di un bacio a spingere a cambiare vita? Basterà la forza dell'amore per resistere al violento irrompere della Storia? In un'epoca di sentimenti sfilacciati, esili e precari, Romana Petri ha scelto di raccontare in questo romanzo la storia di un amore eterno e indissolubile, al quale il passare del tempo solo aggiunge senza mai sottrarre.


Il prossimo libro, invece, credo che sarà tra i prossimi acquisti dato che ne aspettavo l'uscita economica da tempo immemore :)


Batti il cinque
Janet Evanovic
Tea
336 pagine
9.00 €


Il lavoro scarseggia per Stephanie Plum, cacciatrice di taglie di Trenton, New Jersey. Ma in famiglia c'è un problema: lo zio Fred, detto il Tirchio, sembra sparito nel nulla. Unico indizio: problemi con l'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti. Non che zia Mabel sia particolarmente addolorata della scomparsa del marito, ma quello che potrebbe sembrare solo un fastidioso disguido amministrativo si trasforma ben presto in una faccenda piuttosto seria, almeno a giudicare dalle foto inquietanti che lo zio Fred nascondeva in un cassetto. Questa volta Steph è spalleggiata da Randy Briggs, nano programmatore di computer, e tallonata da un oscuro angelo custode, Bunchy, sedicente allibratore a caccia, pure lui, di Fred. Persino Joe Morelli, poliziotto e fidanzato storico della nostra eroina, sembra avere qualcosa da nascondere. Fra sparatorie, una serie di strani suicidi e un pugile maniaco che attenta alla sua vita, Stephanie deve affrontare, oltre ai consueti problemi di capelli, di linea e di automobili che non fanno il loro dovere, le spericolate iniziative dell'inossidabile nonna Mazur e le attenzioni sempre più esplicite di Ranger, tenebroso e affascinante collega...


Cosa ve ne pare? Conoscete qualche libro?





sabato 14 aprile 2012

My Beautiful Blog Award

Cari Lettori,
è tempo di premi qui sul blog! Sì, perchè Blake del blog Lasciami Leggere (qui) ha deciso di premiare Forgotten Pages con il My Beautiful Blog Award! 
Grazie mille, davvero!! :D


Regola vuole che vi racconti 7 cose di me che ancora non conoscete! Come già precedentemente, vi rimando ai vecchi post di premi vinti in cui vi racconto alcune simpatiche stranezze della mia vita :)

Apprendo che io debba anche premiare altri 15 blog, eccoli dunque

Leggere è sognare
Appunti di uno scrittore
Atelier dei libri
Bibliomania
Books Passion
Cuore d'inchiostro
Das Klavierherz
Diario di una scrittrice
Emozioni in Bianco e Nero
I mille e un libro
Il libro eterno
Il portale segreto
Ombre angeliche
L'albero della gocciole
La biblioteca delle muse

E questo è tutto!
Grazie ancora a Blake per avermi premiato!






giovedì 12 aprile 2012

Premio Dardos

Cari Lettori,
oggi il blog si è svegliato con una bella sorpresina, di quelle che ti scaldano il cuore e ti addolciscono la giornata! 
Ilary del blog I mille e un libro (qui), che ringrazio moltissimo, ha scelto infatti Forgotten Pages per l'assegnazione del premio Dardos!


Il Premio Dardos  riconosce i valori che ogni blogger dimostra ogni giorno: il suo sforzo per trasmettere valori culturali, etici, letterari e personali; che dimostra la sua creatività; che esprime il proprio pensiero attraverso le sue lettere e le sue parole.


Regola vuole che i passi il premio ad altri 15 blog che ritengo meritevoli.
Come sapete queste cose mi mandano sempre in crisi, visto che seguo molti blog a mio avviso meritevoli :)
In ogni caso i blog che premio sono:

Alla Fine del Sogno
Ombre Angeliche
Il portale segreto
Franci Lettrice Sognatrice
Galassia Cartacea
Il Diario della Fenice
Il regno magico dei libri
Lasciami Leggere
Mr.Ink: diario di una dipendenza
Gocce d'inchiostro
Polvere alla polvere
Romance e non solo
Sentiero di Luna
I love books
Bookland: viaggiando tra i libri



mercoledì 11 aprile 2012

Pensieri


I tried so hard to act nice like a lady
You taught me that it was good to be crazy
Every now and then, the stars align
Boy and girl meet by the grat design
Could it be that you and me
are the lucky ones?

Due chiacchiere con... Davide Simon Mazzoli

Cari Lettori,
come state? Dopo le abbuffate di torta Pasqualina,anche il blog torna alla quotidianità!
Qui piove a dirotto, ma io ho pensato di regalarvi un sorpresina e fare quattro chiacchiere con l'autore di un thriller che mi ha colpito dritto al cuore!
Vi lascio QUI il link alla mia recensione e di seguito l'intervista!



Ciao Davide, benvenuto su Forgotten Pages, il mio angolino virtuale. Per rompere il ghiaccio ti chiedo subito: chi è Davide Simon Mazzoli?
È un tizio che ama leggere e scrivere, e che ha fatto di questa sua passione il proprio mestiere.

Ho letto il tuo libro- Lo specchio del male (Tre60)- con molto piacere. So che è il tuo esordio narrativo. Cosa si prova a essere pubblicati e a vedere il proprio romanzo nelle librerie?
La pubblicazione ha l’effetto di una droga: una volta che inizi non puoi più farne a meno.
Vivo in Florida e purtroppo, come nel caso del libro che ho pubblicato l’anno scorso con mio cugino, non sono ancora riuscito a godere della visione del mio romanzo in libreria; per il momento mi accontento delle mille foto che amici e lettori mi continuano gentilmente ad inviare.

Entriamo un po’ nel vivo dell’argomento scrittura. Da dove ti è venuta in mente l’idea di scrivere questo libro? C’è stato un momento in cui hai capito che era proprio la storia che volevi raccontare?
Da un concatenamento di pensieri fatti in doccia. Le buone idee mi vengono sempre in doccia.
Non credo che esista un momento preciso in cui capisci che quella che stai scrivendo è la storia che vuoi raccontare: si inizia con il pensare ad una trama e il resto è come un fiume in piena che ti travolge.

Orazio De Curtis è il personaggio principale della vicenda. Anche se stenterai  a crederlo, mi ci sono un po’ affezionata; insomma è davvero un personaggio riuscito: cinico e arrogante alla fine però suscita anche tenerezza e qualche sorriso. C’è qualcuno che ti ha ispirato o è totalmente frutto della tua fantasia?
Orazio è la parte buia di ognuno di noi, il lato oscuro che non ammettiamo, il mostro che tentiamo per tutta la vita di tenere in gabbia. Affezionarsi ad Orazio significa scoprire e voler bene anche a quell’aspetto di se stessi che temiamo: è l’inizio di una nuova consapevolezza, utile alla propria accettazione.

Scrivere non è certo un’attività facile. Richiede impegno, costanza e dedizione. Ti è capitata qualche difficoltà durante la stesura del libro? Come sei riuscito ad affrontarle e a superarle?
Le difficoltà della stesura di questo romanzo si sono tutte concentrate nelle prime pagine, quando involontariamente scambiavo i pensieri di Orazio per i miei. La personalità di questo personaggio è piuttosto  forte ed all’inizio, ancora poco abituato alla nostra convivenza, mi è capitato più volte di divenire schiavo del suo mondo e del suo punto di vista. Immaginatevi la felicità di mia moglie…

Un’ultima domanda infine. Ci puoi svelare qualche tuo progetto futuro? Leggeremo altro di Orazio?
Il prossimo mese pubblicherò con la nuova UR Editore un romanzo per ragazzi dal titolo Le Terre Magiche di Midendhil – La missione dell’Ultimo Custode, il primo libro di una saga di otto. In autunno invece, di nuovo con mio cugino Marco, pubblicherò il seguito di Radiografia di un Dj che non piace con Mondadori.
Per quanto riguarda il versante thriller/noir, sto lavorando a due nuove idee che però richiederanno qualche tempo.

Grazie mille Davide, per aver trascorso un po’ di tempo in mia compagnia. I miei auguri per il futuro!

Grazie a te e a tutti i tuoi lettori. Ciao!






domenica 8 aprile 2012